Capire la Quaresima e come viverla al tempo del Covid

Che cos’è la Quaresima? Come si conteggia? Quali gesti si compiono?
Alla scoperta del tempo forte che inizia con il Mercoledì delle Ceneri e che prepara alla Pasqua . Il 17 febbraio, Mercoledì delle Ceneri, inizia la Quaresima. È il «tempo forte» che prepara alla Pasqua, culmine dell’Anno liturgico e della vita di ogni cristiano. Anche la Quaresima 2021 sarà segnata dalla pandemia e dalle misure anti-Covid che scandiscono la vita ecclesiale in Italia. Già lo scorso anno gran parte della Quaresima era stata marcata dal coronavirus che era dilagato nella Penisola nelle settimane che portano alla solennità della Risurrezione.

(altro…)

6 febbraio 50° anniversario del terremoto

In occasione della Commemorazione del 50° anniversario del terremoto del 06 Febbraio 1971, sarà celebrata una Santa Messa presso la Cattedrale San Giacomo “Duomo” di Tuscania, sabato 06 Febbraio 2021 alle ore 17.30.
Alla Santa Messa, officiata da S.E.R. Mons. Lino Fumagalli, saranno presenti le autorità Civili e Militari e saranno riservati alcuni posti per i familiari delle vittime del terremoto. Pertanto ai fini di poter organizzare la cerimonia, anche nel rispetto delle prescrizioni sanitarie previste al fine di evitare i contagi da Covid 19, detti familiari (preferibilmente due a defunto) dovranno comunicare la loro presenza entro le ore 14:00 di venerdì 05/02/2021 al seguente numero telefonico 3343541404 e 3891125336.
(Comunicato Comune di Tuscania del 3 febbraio 2021)

Era il 6 febbraio …

Era il 6 febbraio, Sabato – 7 Domenica 1971 \ E’ il 6 febbraio, Sabato – 7 Domenica 2021 V DOMENICA T. O. b
(di Don Lamberto Di Francesco)

1. La polvere del terremoto. Ricopre tutto: un manto di borotalco grigio. Ti si appiccica addosso, dappertutto, fuori degli occhi; ti vorrebbe entrare dentro, ci entra … solo gli occhi si difendono.
Che grandezza le lacrime! Vincono la polvere del terremoto. E da una faccia irriconoscibile ti spuntano fuori due pupille smarrite, sole, tragicamente spalancate sul nulla. E riescono a farti vivere oltre la morte, la distruzione, il caos. Il mio gattino, la mia cameretta, la mia mamma, il mio papà, il mio figlio. (altro…)

FESTA DELLA CANDELORA Martedì 2 Febbraio

il suo profondo significato religioso
La Candelora, celebrata il 2 febbraio, è carica di un profondo significato religioso. Scopriamo quale:
Il 2 febbraio, conosciuto più comunemente come giorno della Candelora, la Chiesa Cattolica ricorda la Presentazione di Gesù al Tempio e il rito della Purificazione della SS. Vergine Maria, narrati nel Vangelo di Luca (2.22-39). Secondo la legge di Mosè ogni primogenito maschio del popolo ebraico era considerato offerto al Signore, ed era necessario che dopo la sua nascita i genitori lo riscattassero con l’offerta di un sacrificio. Inoltre, secondo la stessa legge di Mosè, una donna era considerata impura, indipendentemente dal fatto che il nuovo nato fosse il primogenito o no: l’impurità durava 40 giorni se il figlio era maschio e 66 giorni se era una femmina. Il 2 febbraio cadeva, appunto, 40 giorni dopo il 25 dicembre, nascita di Gesù. Fu in quella data che Maria e Giuseppe portarono Gesù al tempio di Gerusalemme per compiere quanto stabilito dalla legge ebraica. (altro…)

Celebrazioni giorno di S. Antonio

Carissimi fedeli domenica 17 Gennaio, come da antica tradizione, celebriamo la Festa di Sant’Antonio Abate. Nella nostra terra di Maremma questo santo è stato sempre venerato dai contadini e dagli allevatori di bestiame per il legame che la devozione attribuisce al santo come protettore degli animali domestici e di allevamento. Anche quest’ anno, nonostante la pandemia, celebreremo la festa liturgica del santo al quale chiederemo la protezione in questo momento difficile e di prova per il virus che semina anche nella nostra città morti e contagiati. Pregheremo per tutti i malati e ricorderemo tutti i defunti. Naturalmente nella Chiesa di Santa Maria del Riposo dove celebreremo le sante Messe delle 10:30 delle 11:30 e delle 17:30; rispetteremo tutte le regole che ci vengono suggerite dallo Stato.
Dopo la santa Messa delle 10:30, causa covid, onde evitare assembramenti, non sarà impartita la consueta benedizione agli animali sul sagrato della chiesa.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi