La tradizione risale al XVII secolo, quando i Serviti stabilirono una festa speciale in questo mese. Nel corso dei secoli si è affermato il costume di dedicare certi mesi dell’anno ad alcuni temi spirituali specifici. Settembre è diventato noto come mese della Madonna Addolorata. Potrebbe sembrare una designazione strana, visto che la Madonna Addolorata viene in genere collegata alla crocifissione di Gesù, che nell’anno liturgico della Chiesa si celebra a marzo o aprile.
Presto, però, si è affermata una festa il 14 settembre chiamata “Esaltazione della Santa Croce”. Il Messale Quotidiano spiega che “originariamente questa festa celebrava la scoperta della Santa Croce da parte di Sant’Elena e la consacrazione, il
14 settembre del 335, delle basiliche costuite da Costantino sui luoghi del Santo Sepolcro e del Calvario a Gerusalemme”.Questo ha portato a meditare a settembre sulla croce di Gesù Cristo, e nel XVII secolo si è sviluppata una festa mariana complementare il 15 settembre.


Nel XVII secolo i Serviti celebravano una festa solenne dei Sette Dolori della
Madonna, che nel 1817 venne estesa all’intera Chiesa da Papa Pio VII come
memoriale delle sue sofferenze in esilio e nella cattività e della sua liberazione
attraverso l’intercessione della Beata Vergine. “Papa San Pio X spostò questa festa
dalla terza domenica di settembre all’ottava della Natività della Vergine (8
settembre), nel 1912”.
Originariamente questa festa riguardava più la sofferenza di Maria nel corso della
sua vita terrena, escludendo la Passione di Gesù, suo Figlio, ma nel corso del tempo
è arrivata a rappresentare tutta la sofferenza di Maria.
COME ONORARLA IN CASA PROPRIA

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi