LA CHIESA DI SAN GIUSEPPE

(Mauro Loreti)
La costruzione fu iniziata nel 1654 lungo la strada Maestra. La facciata è ad edicola con le volute ed il timpano, un finestrone e le nicchie per le statue. I componenti della Compagnia si radunavano in questa chiesa e partecipavano alle processioni indossando la veste bianca con il cordone ed il rocchetto turchini. La Compagnia di San Giuseppe era aggregata all’Arciconfraternita di San Giuseppe della chiesa di San Pietro in Vincoli a Roma. In un’iscrizione sopra la porta di entrata c’è scritto :” IN HONOREM SANCTI JOSEPHI HUIUS OSTII LIMINA TANTUM SECUNDIANUS MARCILIANI SUIS SUMPTIBUS CONSTRUCTA PONI CURAVIT” in pratica il contributo dell’oblatore servì soltanto per la porta della chiesa. (altro…)

29 giugno Santi Pietro e Paolo

Il giorno 29 Giugno si celebra la festa dei Santi Pietro e Paolo. Lo scorso anno non abbiamo potuto celebrare la festa nella basilica a loro dedicata ma questo anno Martedi 29 Giugno alla sera alle ore 18 saliremo il colle di San Pietro per celebrare con particolare solennità la Santa Messa .Tutti siamo invitati a partecipare per esprimere la nostra fede e la nostra appartenenza alla Chiesa fondata sugli Apostoli. “Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa”.

MADONNA SANTISSIMA DEL TREPONTE DI TOSCANELLA NELLA CAPPELLA DELLA SALUTE IN SAN GIOVANNI DECOLLATO (di Mauro Loreti)

E’ l’immagine miracolosa della Madonna con il bambino Gesù del “1400” che si trovava in un’edicola votiva vicino ai ponti antichi sul fiume Marta e sul fosso Maschiolo. Nel 1630 fu spostata nell’allora chiesa di Santa Maria Nuova (ora San Giovanni) in un’antica cappella lì costruita. Da un manoscritto sappiamo che “Adì 28 aprile 1630. Ordine con che fu trasportata la miracolosa immagine della Madonna Santissima del treponte di Toscanella la Domenica dopo il Vespro cantato nella Cattedrale di S. Jacomo, e partì il Clero assieme con il Magistrato (gli amministratori comunali) alla volta di S. Maria Nova, dove aspettò tutte le Compagnie, Confraternite, Fratrerie (altro…)

MADONNA SANTISSIMA DEL TREPONTE DI TOSCANELLA NELLA CAPPELLA DELLA SALUTE IN SAN GIOVANNI DECOLLATO (di Mauro Loreti)

E’ l’immagine miracolosa della Madonna con il bambino Gesù del “1400” che si trovava in un’edicola votiva vicino ai ponti antichi sul fiume Marta e sul fosso Maschiolo. Nel 1630 fu spostata nell’allora chiesa di Santa Maria Nuova (ora San Giovanni) in un’antica cappella lì costruita. Da un manoscritto sappiamo che “Adì 28 aprile 1630. Ordine con che fu trasportata la miracolosa immagine della Madonna Santissima del treponte di Toscanella la Domenica dopo il Vespro cantato nella Cattedrale di S. Jacomo, e partì il Clero assieme con il Magistrato (gli amministratori comunali) alla volta di S. Maria Nova, dove aspettò tutte le Compagnie, Confraternite, Fratrerie tutte della Città, dove giunti, si partirno, con questo ordine, alla volta del luogo ove era detta immagine, et prima andava la Compagnia de la misericordia (altro…)

LA CHIESA DI SAN GIOVANNI BATTISTA DECOLLATO

In alcuni documenti del 1221 questa chiesa era intitolata “Santa Maria Nuova”. Si trova nella piazza centrale lungo la strada che anticamente era chiamata della corsa ,dove si disputava il palio con i cavalli. Nel 1571 il parroco era anche il primicerio del capitolo della cattedrale di san Pietro; questo tempio era rovinato perché aveva subito l’attacco delle truppe di Carlo VIII nel 1495. Durante la ricostruzione della chiesa di san Giacomo, nuova cattedrale, i canonici officiavano in questa chiesa che cambiò nome nel 1662 quando la Confraternita di san Giovanni Decollato e della Misericordia dalla chiesa di san Giovanni Battista vi si spostò. I confratelli , che vestivano un sacco di colore nero , (altro…)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi