8 dicembre festa dell’Immacolata: ecco le cose da sapere

Come ogni anno l’8 dicembre la Chiesa celebra l’Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria, il dogma, cioè la verità di fede, per cui la Madonna non è stata “toccata” dal peccato originale, ne è stata preservata sin dal primo istante del suo concepimento. Il dogma dell’Immacolata Concezione fu proclamato da Pio IX nel 1854 con la bolla “Ineffabilis Deus” che sancisce come la Vergine Maria sia stata preservata immune dal peccato originale fin dal primo istante del suo concepimento. Nella devozione cattolica l’Immacolata è collegata con le apparizioni di Lourdes (1858) dove Maria apparve a Bernardette presentandosi come «l’Immacolata Concezione» (altro…)

Corona dell’Avvento

Cosa significa la corona dell’Avvento e come va realizzata?

La corona d’Avvento ha una forma circolare, deve avere quattro candele viola, va realizzata con ramoscelli di abete, senza fiori, e può essere collocata vicino all’ambone.

Qual è il significato delle quattro candele della corona d’Avvento? Ogni tempo liturgico ha i propri segni che lo contraddistinguono. Anche l’Avvento ha i suoi. Essa consiste in un supporto circolare sul quale vengono collocate quattro candele (il colore viola è quello più appropriato). La forma circolare indica il tempo che ciclicamente ritorna, ma simboleggia anche l’attesa del ritorno di Cristo, luce e vita. È rivestita di rami di abete: nel cuore dell’inverno, quando si aspetta la primavera, gli abeti rimangono del colore della vita e della speranza mentre tutti gli altri alberi sono spogli. Le candele si accendono una alla volta, sempre le stesse, in corrispondenza delle quattro domeniche di Avvento: nel loro consumarsi si vede visibilmente il passare del tempo e l’avvicinarsi del Natale, mentre di settimana in settimana la luce aumenta.

La corona deve essere collocata in un luogo visibile del presbiterio, vicino all’ambone .

Nell’Avvento celebriamo il mistero sempre in atto della venuta di Gesù. Così canta la liturgia: Al suo primo Avvento, nell’umiltà della nostra natura umana, egli portò a compimento la promessa antica e ci aprì la via dell’eterna salvezza. Verrà di nuovo nello splendore della sua gloria e ci chiamerà a possedere il Regno promesso che ora osiamo sperare vigilanti nell’attesa.

Preghiera dell’Avvento

Ti rendiamo grazie, o Padre, per questo tempo che ci doni.
Concedi che ci lasciamo veramente visitare dalla tua grazia.
Vinci, nella nostra comunità parrocchiale, la pigrizia, la noia, il senso del “sempre uguale”, e insegnaci a ripartire, come veri discepoli di Cristo tuo Figlio.
Vinci la nostra ignoranza, quella che ci fa pensare di averti già conosciuto a sufficienza.
Vinci la nostra freddezza, quella che ci fa pensare di averti già amato abbastanza. Ravviva nei nostri cuori la luce della fede, la forza della speranza e l’ardore della carità, per Cristo nostro Signore. Amen.

Invochiamo la venuta di Cristo, sole che sorge dall’alto, perché ci porti la grazia della luce eterna.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi