Comunità Parrocchiale Tuscania

Celebrazione Battesimi
Anniversari Matrimonio
Caritas Tuscania
Contatta i sacerdoti

Le nostre campane non bastano più!

Al suono della campana piccola, alle 14,00 della domenica, i bambini si recavano a frotte nelle quattro chiese parrocchiali ed, a gruppetti, imparavano a memoria il Catechismo di Pio X.
Piero (tutt’altro che ‘matto’, uomo di fede e filosofia popolare) suonava la campana dell’Agonia e, in casa e in strada, la comunità si segnava con un sommario ed accurato segno di Croce implorando per il moribondo la misericordia divina. Seguiva o precedeva il suono del campanello dei sacrestanelli che accompagnavano il parroco: qualcuno teneva l’ombrellino, il parroco il Viatico e l’Olio Santo.
Le campane regolavano la vita della Comunità: Sabato Santo, a mezzogiorno, si ‘scioglievano le campane’ e si tornava a sentire la festa. Il Venerdì Santo il suono del crotalo invitava i fedeli alle ‘Tre ore di agonia’ nella chiesa della Rosa.
Le nostre campane non bastano più.
Se si pensasse di sostituire la testimonianza con le campane, queste rimarrebbero belle: ma non bastano più. (altro…)